L’iter per tutelarsi

Lasciati seguire passo dopo passo in tutte le fasi per richiedere il tuo risarcimento.

E’ importante premettere che Rimedia ha sempre tenuto un’impronta sobria rispetto ai propri settori di attività.

Nell’operare nel campo della responsabilità medico-sanitaria bisogna fare molta attenzione a non criminalizzare il settore della sanità che in realtà rappresenta un’importantissimo baluardo del welfare italiano, fra i più avanzati al mondo.

Questo non vuol dire che le cose vadano sempre nella giusta direzione. Quando qualcosa non funziona, dall’errore, dall’omissione o da altri fattori, possono scaturire dei danni alla persona. In questi casi è opportuno verificare se sussistono i presupposti per chiedere un risarcimento del danno subito. Chiederlo, se lo si fa con la giusta attenzione e con le dovute professionalità, non significa profittare di una situazione delicata ma agire a tutela di un preciso diritto.

Cosa prevede l’iter del risarcimento?

La prima cosa da fare è raccogliere e conservare tutta la documentazione medica che ci è stata consegnata dai sanitari. Il nostro team, ove si rendesse necessario, provvederà ad aiutare l’utente a reperire l’ulteriore documentazione che si rendesse necessaria per consentire ai professionisti incaricati di verificare, con prova documentale, l’esistenza e l’entità del danno.

Accertati questi due elementi, si apre la seconda fase, che consiste nel contattare il soggetto tenuto per legge a risarcire il danno subito, che può immediatamente riconoscere l’esistenza del danno, o meno. Nel primo caso si entra nella fase della quantificazione del danno e alla relativa trattativa.

Nel caso in cui la controparte neghi l’esistenza del danno o che lo stesso venisse riconosciuto solo parzialmente, risulterà necessario avviare l’azione giudiziaria più celere consentita dal nostro ordinamento. In questo caso, però, sarà cura dei professionisti incaricati di effettuare una nuova valutazione che tenga conto delle eventuali novità emerse dal confronto con la controparte e verificare l’opportunità di proseguire.

schema dell iter da seguire

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi